Associazione Riviera Conero

Comunicato Stampa

Mio malgrado, vengo coinvolto in una ben poco edificante polemica riguardo ai rapporti tra il Comune di Sirolo e l'Associazione Riviera del Conero.

Sorprendenti sono le dichiarazioni del presidente Neumann e di Flavio Angeletti.

In questi anni l'Associazione non ha fornito "alcun servizio" in favore del Comune di Sirolo, dapprima relegato ad un ruolo di secondo piano e poi addirittura boicottato. Addirittura nel 2010 è scomparso dalla depliantistica promozionale di detta Associazione  ogni riferimento a Sirolo e ciò anche nella cartografia; infatti i depliants finalizzati alla promozione turistica dell'Associazione contenevano una fotografia della costa della Riviera del Conero con indicazione dei comuni e delle spiagge, con l'omissione del comune di Sirolo e vi erano altresì fotografie delle spiagge di Sirolo (Urbani, San Michele, Due Sorelle) senza alcun riferimento al comune nel cui territorio esse sono ubicate, vale a dire a Sirolo, traendo in inganno il turista, al quale veniva fatto credere che dette spiagge appartenessero ad altri comuni ivi espressamente nominati.

Ciò all'epoca mi costrinse ad una diffida scritta.

E' questo il "servizio erogato"? E' questo il "lavoro di squadra" a cui fa riferimento Angeletti? E' questo il "trattamento  paritetico" a cui fa riferimento Neumann? E' questo il modo di "recuperare" Sirolo? Chi è veramente inadempiente? E ciò senza andare a rivangare i veti politici e le "manovre" poco ortodosse al momento della elezione dei nuovi organi amministrativi.

L'atteggiamento nei confronti degli operatori turistici di Sirolo ha carattere ritorsivo e francamente l'immagine dell'Associazione non ne esce bene. Si tratta di un gravissimo errore, non scevro di conseguenze: imporrebbe dall'alto una divisione ed una spaccatura nell'Associazione Albergatori della Riviera del Conero, che porterebbe inevitabilmente alla fuoriuscita di quest'ultima associazione. E' questo che vuole Neumann? Si vuole giocare allo sfascio?

Ancora oggi l'Associazione Riviera del Conero sfrutta le bellezze naturali di Sirolo nella sua attività di promozione, per cui non vedo perché gli operatori turistici di Sirolo, se vogliono, non debbano farne parte.

Il Consigliere Regionale Latini ha ragione, anche alla luce del recesso dei Comuni di Recanati, Cingoli e Filottrano, allorché afferma che l'attuale impostazione dell'Associazione Riviera del Conero debba essere rivista. Sta di fatto che la straordinaria ascesa del turismo a Sirolo, per ovvie ragioni di recettività, sta portando notevoli benefici a tutte le località limitrofe e, pertanto, non riesco a capire, a meno che non vi siano sottese inaccettabili motivazioni politiche, le ragioni di una contrapposizione.

Concludo nel ritenere la presente vicenda un incidente di percorso ed invito l'Associazione Riviera del Conero ad evitare polemiche inutili e dannose e ad impegnarsi concretamente per la politica di promozione turistica senza aut aut verso chicchessia se intende, come in passato, collaborare con Sirolo.


Sirolo, 2 febbraio 2012


IL SINDACO

Avv. Moreno Misiti