Comunicato Stampa sul rigassificatore



In merito al rilascio del nulla osta ministeriale il Sindaco di Sirolo avv. Moreno Misiti dichiara quanto segue: "E' accaduto quello che temevo. Alcuni esponenti di altri enti che mi hanno affiancato, insieme al comitato presieduto dall'avv. Ragaini, nella opposizione avverso la realizzazione del rigassificatore erano convinti che, stante anche la posizione della Regione, il progetto della Gaz De France sarebbe stato bocciato.

Avevo detto loro di non illudersi e di stare in guardia. I fatti mi hanno dato, purtroppo, ragione. Ora non bisogna rassegnarsi e, occorre, invece, non lasciare nulla d'intentato perché venga scongiurata una vera e propri iattura per la nostra zona, qual è la realizzazione del rigassificatore.

Anzitutto è la Regione che deve muoversi in coerenza con il proprio precedente parere e con le proprie deliberazioni; poi tutti gli altri enti (Provincia, Ente Parco, Comuni) ed il comitato che si sono opposti al progetto in questione dovranno nuovamente incontrarsi per concordare una strategia comune, tenendo presente che la strada da percorrere ineluttabilmente è quella giudiziale.

Pertanto, al più presto, a mio avviso, occorre che tutti gli enti interessati  incarichino un pool di avvocati per esaminare ed impugnare dinnanzi al T.A.R. competente il nulla osta ministeriale e tutti gli atti sucessivi e consequenziali.

Rassicuro il presidente del comitato antirigassificatore avv. Ragaini che il Comune di Sirolo era, è e sarà sempre al suo fianco; spero che i rappresentanti degli altri Enti, passata la recente tornata elettorale amministrativa, facciano altrettanto".


Sirolo, 2 febbraio 2011